Cari consiglieri regionali del Partito democratico…

Set 22, 2012 by     105 Comments    Posted under: dituttounpo', il pd






Cari consiglieri regionali del Pd,

vi scrivo questa lettera perché non facendo parte della direzione del partito non posso intervenire lunedì e dirvi le stesse cose in faccia, guardandovi negli occhi.
Da una settimana avete avuto la possibilità di mandare a casa la destra del Lazio, mandando definitivamente in pezzi il partito di Berlusconi e avviando un processo a catena che avrebbe fatto saltare, come dice lo stesso Berlusconi, Campania e Lombardia. Da una settimana avete preferito tacere, limitandovi a qualche comunicato stampa, all’annuncio di una mozione di sfiducia della quale non si ha traccia, alla richiesta di dimissioni della Polverini “perché  – come dice il capogruppo Montino – non ha più la maggioranza”. Dite di spendere oltre settecentomila euro per i manifesti, ma in questo caso non avete stampato manco un volantino. Davanti al consiglio regionale, venerdì mattina c’erano dieci militanti della Federazione della sinistra a manifestare.
Vi scrivo non tanto perché preoccupato della vostra carriera politica, che da questa situazione – magari non ve ne siete accorti – riceverà una mazzata terribile. Ma perché quella che state gettando nel fango è la mia faccia. La mia faccia di militante del Pd che va a parlare con la gente, che apre il circolo, che attacca i manifesti.
Vorrei chiedervi cosa vado a dire domani ai cittadini?

Che cosa gli vado a dire: beh, ma noi abbiamo usato i fondi per le iniziative politiche, mica per le donnine e le Bmw?
Io, noi, quelli che non prendono rimborsi, diarie e indennità, ci mettiamo la faccia tutti i giorni. Non ci meritiamo di sentir dire “abbiamo sbagliato ad accettare quei soldi”. Facile, voi avete fatto il sacrificio di gestire oltre due milioni di euro, noi andiamo a raccontare ai cittadini che ci serve il loro contributo per pagare l’affitto del circolo e per stampare i manifesti.

E allora voi avete almeno il dovere di dirci dove stavate.
Dove stavate quando l’ufficio di presidenza approvava quel meccanismo nefasto di moltiplicazione dei fondi. Forse il vicepresidente Bruno Astorre era malato? E non se n’è accorto dopo? Era così difficile capire che distribuire 12 milioni di euro in un anno ai gruppi consiliari, per giunta senza alcun meccanismo di controllo, senza nessuna regola, era una cosa scandalosa?
Vi informo che la Regione ha chiuso ospedali, non paga i fornitori, taglia i fondi per i trasporti, taglia perfino il buono pasto ai dipendenti.
Mi chiedo dove stavate quando il Pdl presentava i suoi bilanci al Comitato regionale di controllo contabile. Forse anche il presidente Carlo Ponzo era malato?
E quando i soldi sono arrivati al gruppo, Esterino Montino non si è accorto che erano forse un po’ troppi. Anche lui malato. Oggi su Repubblica dice che avete fatto una riunione. Per rimandarli indietro? No, solo per stabilire le procedure per utilizzarli.
Mi chiedo dove state quando in Consiglio regionale si cambiano porte nuove, si comprano mobili nuovi per sostituire scrivanie che hanno due anni di vita per soddisfare il capriccio di qualche presidente di commissione. Mi chiedono dove state quando si fanno lavori inutili, senza appalto. Centinaia di migliaia di euro buttati, anche questi lavori sono spartiti fra voi?
Mi chiedo dove eravate quando l’ufficio di presidenza votava la delibera che distribuisce a pioggia un milione e mezzo di euro a testate locali in cambio della benevolenza verso qualche consigliere.
Mi chiedo dove eravate quando l’ufficio di presidenza distribuiva patrocini a pioggia, poche migliaia di euro che diventano milioni se le sommiamo tutte insieme.
Mi chiedo dove eravate quando si approvavano i lavori per fare la nuova biblioteca, tutta legni pregiati, lampade che raffigurano lo stemma della regione, pavimenti in marmo. Frequentatori zero.
E mi chiedo soprattutto perché non avete mai risposto a quelli che vi chiedevano di fare una battaglia perché le delibere dell’ufficio di presidenza fossero pubbliche, inserite sul sito come tutti gli atti del Consiglio regionale, come io stesso ho fatto per anni. Perché lì, nella segretezza di quelle decisioni di sei persone, stanno le radici del malaffare.
E dire che è tutta colpa di Fiorito non vi laverà la coscienza. Perché se lui è un ladro, come scrive Merlo su Repubblica, voi siete i pali, voi siete complici.
E voglio sapere, ne ho il diritto come iscritto a questo partito, chi avete pagato con quei 622 mila euro che dite di aver speso per i collaboratori del gruppo. Le 23 persone che lavorano al gruppo pagate dal consiglio  regionale non bastavano? Chi sono questi collaboratori, chi li ha decisi? Prima di leggerlo sui giornali, avete assunto parenti, fratelli, amanti?

Malgrado avessi ben presente tutto questo mi sarei aspettato un sussulto di orgoglio, una battaglia in aula, dimissioni collettive, gesti clamorosi. Se lo aspettavano quelli che aprono le sezioni, vanno ad attaccare i manifesti e vanno soprattutto a chiedere quei voti che vi permettono di stare lì.
E invece nulla, manco per salvare la faccia. Sono stanco di leggere le dichiarazioni di chi si scusa. Sono stanco di leggere “siamo onesti, però abbiamo sbagliato ad accettare quei soldi”. Non capite che non è la vostra la faccia, ma la mia, la nostra? L’antipolitica non è Grillo, siete voi con la vostra arroganza e la vostra presunzione. Vi credete depositari di non si capisce bene quale verità assoluta perché “prendete le preferenze”. Eccole le preferenze: Fiorito 26mila, migliaia anche per Piccolo. Invece di pensare alle preferenze, per una volta pensate ai voti che ci fate perdere con le vostre facce impassibili. Sepolcri imbiancati di un sistema di potere che genera corruzione. Incapaci perfino di capire che tutto sta crollando.

Vi chiedo – a dire il vero con poca speranza – un sussulto di orgoglio. Dopo la frase “abbiamo sbagliato” nella prossima intervista, aggiungete “per questo mi dimetto”. Forse guardarvi la mattina allo specchio sarà più facile.








Commenti

comments

105 comment + Add Comment

  • Perchè denunciare un sistema che fa comodo a tutti? Perchè mandare a casa la Polverini vuol dire andare ad elezioni questi partiti temono le elezioni come il vampiro la luce dell’alba. Una cosa potrebbero fare, anche se ormai è tardi, anagrafe pubblica degli eletti, pubblicazione dei bilanci, a livello sia di partito sia di gruppo consiliare.

    • Diamo una svolta Grazie Massimo della tua lettera, diciamo loro
      ( O SARANNO SPAZZATI VIA )
      Volete darmi una mano?
      X BERSANI e RENZI X TUTTI
      QUESTO IL PROGRAMMA CHE VORREI Loro dichiarano guerra al popolo, il popolo dichiara guerra a loro
      Fallo proprio ANCHE TU,
      In modo che i nostri dirigenti non diranno mai non siamo stati avvertiti
      SI POSSIAMO FARE DELLE RACCOMANDAZIONI, ma loro non ascoltano, non sentono, cosa possiamo fare? LO RITIENI OPPURTUNO, AIUTAMI A DIVULGARE QUESTO PROGRAMMA, SAPPI SOLO COSI’ TU AI LA POSSIBILITA’ E DIRE ALLA POLITICA TUTTA, CHE L’ITALIA, LITALIANI IN UN MOMENTO STORICO, ED UNA CRISI COSI’ ELAVATA, PUO’ DEVE REAGGIRE
      Questo programma vorrei che venisse accolto dalle sinistre tutte, si i movimenti con questa politica esistente, prenderanno voti a non finire, ma tu partito della sinistra, tu vuoi essere il primo partito del paese fai un programma che garantisca agli ITALIANI la sopravvivenza,
      fare in modo che il mio orientamento al voto nelle prossime elezioni, sia chiara la volontà espressa,
      PROPOSTA PROGRAMMA ELETTORALE
      1° Subito patrimoniale, per diminuire il debito pubblico,
      2° Pareggio bilancio spese correnti dimezzare parlamentari in ogni consiglio D’amministrazione, Camera,senato, regioni,comuni,provincia.
      3° Dimezzare i loro stipendi
      4° Togliere tutti consigli d’amministrazione di enti inutili
      5° Togliere società partecipate non necessita al paese
      6° Prezzario unico per la sanità
      7° Prezzario europeo grandi opere
      8° Lotta all’evasione
      9° Combattere la corruzione
      10° Non necessitano f 35 al paese in questo momento di recessione
      11° Unificazione dei comuni sotto i 10.000 abitanti
      12° Bonifica del territorio, compreso i nostri mari dei rifiuti interrati,e dei scarichi a mare
      13° Totale raccolta differenziata, riciclare il composto, in ogni suo art.
      14° Tassare redite finanziarie, patrimoni
      15° Garantire un reddito minimo
      16° Riequilibrio del reddito
      17° chi e stato condannato in via definitiva no candidato

  • sottoscrivo tutto, anche le virgole, con la tua stessa indignazione. E faccio girare! FACCIAMO GIRAREEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

    • condivido si devono solo vergognare non anno mai lavorato tutti a casa .voglio candidarmi alle primarie ma soldi non li ho come lore ,ci ammaziamo a fare le festa ,

    • è CI FANNO GIRARE LE OVAIE

  • … anche per questo io NON VOTERO' …

  • in attesa di risposta

  • condivido tutto

  • militante???che invidia, che ottimismo…o ingenuità??…io non militerei più per NESSUNO, ma non le è ancora chiaro che siano TUTTI uguali..da sinistra a destra…TUTTI !!! il migliore ha la rogna..

    • ti meriti 100000000000000 ecc di mi piace

    • gli ignavi furono condannati a non vedere nè Dio nè il Diavolo.

  • Bravo Massimo, è il pensiero di tutto noi, sottoscriviamo tutti questa tua lettera, mandala a nome dei militanti

  • …d’accordo su tutto !!…

  • Come si fa a non condividere!!!…Occorre immediatamente uno scatto d'orgoglio…non servono scuse ma fatti che aspettiamo immediatamente!!! Lo dovete alla nostra faccia di iscritti che parlano di etica alle persone…

  • Condivido in tutto, parola x parola, ed é x questo che, a differenza di Daniela Merli, voteró e lo faró con ancora più attenzione di prima, scegliendo nella lista persone cristalline (e c'è ne sono perché non ë vero che sono tutti uguali) evitando i ben noti signori delle tessere e delle preferenze. NON VOTARE LASCIA CHE LA PALLA RESTI IN MANO AI SOLITI NOTI!

  • Hanno preferito tacere perchè al loro interno sono i primi a rimborsare in base alle autocertificazioni e a sfiduciare chi chiede trasparenza !!!!!
    Sottoscrivo completamente per quanto può valere la tua denuncia.

  • L’omertà che si crea nella “combriccole” è complicità.

  • […] “per questo mi dimetto”. Forse guardarvi la mattina allo specchio sarà più facile. (Michele Cardulli) Like this:Mi piaceBe the first to like […]

  • Mai stata cosi' d'accordo

  • Condivido pienamente i contenuti di questa lettera e mi impegno a diffonderla.

  • Assolutamente e pienamente d’accordo, Michele. Hai tuttom il mio sostegno.

  • Bravo!!!!!!

    • Non fa una piega, sono incondizionatamente d'accordo.

  • Bravissimo ! Tutto giusto, ma le facce di culo ( scusa la volgarità ) non sanno dire " Mi dimetto " …fanno solo aria…purtroppo…

  • leggerti mi convince che non votare piu' sarebbe un errore…bravo sottoscrivo e forse andro' a votare … cercando persone oneste come lei… Faccio Girare!

  • FINALMENTE!!!! C'é ancora qualcuno che si indigna e non giustifica malgrado sia dello stesso schieramento politico. Come non condividere, anche perché non percepisco più la differenza tra i vari schieramenti. MA DOVE' LA DIFFERENZA?

    • Se il grupponconsigliare del PD del Lazio si dimette, anche se in ritardo, fa la differenza. Mi chiedo dov'è il segretario, dov'è? a smacchiare le scriyye del camper di Renzi?

  • andare ancora a votare? meglio darsi le martellate alle unghie. Non avete capito che cercare gente onesta serve solo a fare riunioni a casa propria? Pensate che con questa gente la legge elettorale permetterà a noi di scegliere? Un Montino che balbetta e non fa dimettere in blocco la parte consigliare è la migliore risposta che frustra ogni speranza.

  • Sono d’accordo con Cardulli. Purtroppo, dolorosamente, le cose stanno così. Si potrebbe essere più cattivi: è ora che gli eletti del Partito Democratico informino i militanti sulla loro situazione patrimoniale (la loro e quella della loro famiglia) dopo decenni di presenza nelle istituzioni. Un partito come il Partito Democratico del quale sono ampia parte gli appartenenti al PCI non può dimenticare che è a lui che guardano i milioni di persone e di lavoratori che in questi tempi combattono per avere o mantenere un posto di lavoro e che guadagnano 1200 euro al mese. Anche nel Partito Democratico si guadagna troppo e bisogna abituarsi, dopo anni di lassismo a rendere il conto agli iscritti ed alle sezioni. Troppi soldi vengono elargiti ai partiti senza controllo ? Bene, e su questo punto quale iniziativa dirompente ha assunto il PD romano ? Nessuna e su questo punto Cardulli ha RAGIONE senza se e senza ma. Massimo Prasca, sempre più in…dignato !

  • […] qui cari-consiglieri-regionali-del-pd Share this:CondivisioneFacebookStumbleUponTwitterLike this:Mi piaceBe the first to like this. […]

  • metto in comune un mio profondo disagio,disgusto,sfiducia, e confesso che non so da dove cominciare,,, so solo che, e purtroppo, che per ritornare all’etica (condivisa da tutti i membri -dello stesso partito) che forse potremmo chiamare piu’ sempliciemnte “onesta” ci vuole tempo, tempo…………………ciao a tutti corrado stefanini

  • Ti chiedo dov'erano, ma a spartirsi la torta!!! Montino è lì da anni, da anni intasca prebende e non ha mai sollevato il problema di abolirle e non dimentichiamo che nella passata consiliatura ha coperto Marrazzo fino all'ultimo, ma forse gli faceva comod o così visto che quello era sempre strafatto e lui aveva mano libera!!!

  • Bravo, continua così. Anzi, ti suggerisco (e sono a disposizione per quello che posso fare): conosci altri in altre regioni, in altre città, anche loro iscritti o se non iscritti, del mondo Pd, che vogliono fare pulizia prima di tutto dentro il Pd? Se sì, perché non collegarsi? Non lavorare insieme?

    • C'è Renzi.

    • spero che sia ironico!!

    • bono quello!!!! …mapperfavore!!! spero proprio sia ironico…

  • Anche io sottoscrivo, associandomi alla Daniela Merli, cioè non andrò più a votare!

    • E no questa non è una scelta felice perchè fa vincere i peggiori.

  • condivido in tutto ciò che ai scritto e ti dico rimani come sei onesto, tu sei la prova che nel partito, anzi nel mondo c'è chi parla di ideali perchè ci crede e perchè questa è politica, credere in degli ideali non abbuffarsi di soldi dei contribuenti che ogni mese fanno i salti mortali per arrivare a fine mese e loro tutti ladroni autorizzati per giunta dalla legge votata poi da loro. A tutti i consiglieri aggiungo "ANDATE A CASA E ASSUMETEVI LE RESPONSABILITà" dei vostri malefatti, oggi quando vediamo la televisione sentiamo solo scuse di persone che non meritano di nominare questa parola perchè indegni.

  • Sono d'accordo e sottoscrivo

  • ERA ORA!!!!!!!!!!ormai e' un unico tavolo dove se magna tutti assieme alla faccia delle povere persone…..TUTTI A CASA !!!!

  • TROPPO COMODO DIRE ….." ABBIAMO SBAGLIATO " MA QUANDO ELARGIVANO I MILIONI DI EURO …..NON ERAVATE PER NULLA PERPLESSI….??? COSA AVETE FATTO PER IL TERRITORIO …..??? SIETE STATI CAPACI D' INTASCARE E ZITTI…..COME LE TRE SCIMMIETTE " NON VEDO NON SENTO NON PARLO " BELLI I SOLDI FACILI DEI CONTRIBUENTI….. ADESSO COME VI PRESENTATI DAVANTI AL CITTADINO……..??? CON QUALE MASCHERA……??? CONDIVIDO LA LETTERA CARDULLI

  • Bravo, complimenti: la tua analisi non solo é esatta, ma rappresenta anche il dolore di tutti noi che ci rendiamo conto che tutto il sistema é marcio, che stiamo andando alla deriva ma che nel sistema non ci sono le soluzioni necessarie per salvare quello che una volta definivamo il "Bel Paese".
    Sicuramente ci sono persone pulite in politica, ma il sistema é fatto da " sepolcri imbiancati….. Incapaci perfino di capire che tutto sta crollando". E noi, che non ne possiamo più di questa deriva, che facciamo? Quello che abbiao capito é che non basta votare una persona onesta: nel mare magnum del sistema quella persona non é in grado di fare nulla

  • Non sono di sx, ma lo condivido!!! Il problema e' generale e grave, e ancora oggi stanno a farsi le pulci, su cosa hanno fatto a dx o a sx…E' ora di smetterla!! Cosi' si fa il gioca dei pazzi(Grillo)!!! C'e' solo una cosa nella quale lui come molti , crede. Quando scrive "guardarsi alla mattina allo specchio sara' piu' facile" , Fino ad oggi , per fare il politico devi avere la faccia come il c..lo, l'ultimo dei problemi che hanno e' quello di guardarsi allo specchio!!! (lo dice uno che proprio x queste ragioni ha lasciato la politica 25 anni fa, con una buona prospettiva di carriera)

    • Caro Vincenzo ho un' esperienza simile alla tua purtroppo a dx a sx sono abituati così da sempre, devono vaporizzarsi non cambiare, il lupo perde il pelo non il vizio! 🙂

    • non fa una piega Francesco 🙂

  • […] e non delle poltrone (lavora stampa del Consiglio regionale Lazio dopo aver vinto un concorso), lancia sul suo sito una invettiva, scrive un je accuse contro i compagni di partito accusati di esse… Cardulli chiude il suo pamphlet con una frase tranciante: “Invece di pensare alle […]

  • “Contagiate”…………, Contagiamo……………, Partecipando, “condividendo”…………….ed INFORMANDO………!!!!!!!!!!!!

  • […] e non delle poltrone (lavora stampa del Consiglio regionale Lazio dopo aver vinto un concorso), lancia sul suo sito una invettiva, scrive un je accuse contro i compagni di partito accusati di esse… Cardulli chiude il suo pamphlet con una frase tranciante: “Invece di pensare alle […]

  • Bravo, da sottoscrivere in pieno, è vergognoso.

  • […] e non delle poltrone (lavora stampa del Consiglio regionale Lazio dopo aver vinto un concorso), lancia sul suo sito una invettiva, scrive un je accuse contro i compagni di partito accusati di esse… Cardulli chiude il suo pamphlet con una frase tranciante: “Invece di pensare alle preferenze, […]

  • Sottoscrivo tutto con un ulteriore quesito: e Bersani dove sta? Dorme anche lui ?

  • Michele, oggi Montino ha scritto a Repubblica. Riporto qui di seguito la lettera, la risposta di Merlo e un mio commento. Scusa l’invadenza.
    ——————-
    MONTINO SCRIVE A REPUBBLICA (23 settembre 2012)

    Non ho scheletri nell’armadio
    Lettera di Esterino Montino
    Presidente gruppo Pd Lazio

    Merlo nel suo editoriale mi ha definito un “mazzettiere”, termine che richiama il malaffare. Si tratta di insinuazione offensiva e gratuita. Faccio presente che io non faccio il mazzettiere tanto meno il “palo”.
    Faccio politica da anni, ho le mani pulite, l’armadio sgombro da scheletri, non partecipo ad alcuna “crapuleide” e così gli altri tredici consiglieri del Pd. Personalmente mangio in ufficio e mi porto il pranzo da casa come moltissimi lavoratori. La banda degli onesti ha deciso di mettere a disposizione di tutti i conti del Pd, fatture comprese. In questa vicenda da una parte ci sono i ladri, dall’altra chi ha rispettato la legge. Per quanto riguarda il sottoscritto invece, Merlo scivola ai limiti della querela. Prende per oro colato la ricostruzione fornita dall’indagato Fiorito. Confonde la verità con una linea di difesa. Io non distribuisco fondi ai miei consiglieri. Quei fondi non hanno alcuna destinazione personale, ma solo per attività politiche. Infine, il mio stipendio sarà online sul sito del gruppo da lunedì, come ci saranno le dichiarazioni dei redditi e lo stato patrimoniale di tutti i consiglieri.

    La risposta di Francesco Merlo

    Non ho mai fatto insinuazioni in vita mia e quella non era una metafora ma un eufemismo. Lei gira attorno al problema che di nuovo fa finta di non capire: l’enorme quantità di denaro pubblico che è stata distribuita alla banda degli onesti che, prima del prossimo lunedì, non ha visto, non ha udito e non ha parlato, legittima l’enorme quantità di denaro pubblico che è stata rubata dalla banda dei disonesti. Come vede, non solo non mi è scappata la penna ma al contrario l’ho prudentemente trattenuta. E lei fa bene a dimettersi.
    ———————————————
    Ho delle domande: Presidente Montino, se lo scandalo non fosse esploso, quanto ci avrebbe messo lei prima di pentirsi e ammettere di aver sbagliato per aver accettato lo sproporzionato aumento di fondi al suo gruppo? Quanto ci avrebbe messo per denunciare all’opinione pubblica queste vergogne? Quanto ci avrebbe messo per decidere di rendere pubblici lo stato patrimoniale e redditi di tutti i consiglieri del Pd? E le è mai passato per la mente che con quegli stessi fondi si sarebbe potuto provvedere ad asili nido, servizi di assistenza agli anziani, riduzione dei ticket sanitari e via cantando? In altre parole, presidente Montino, lei é consapevole di aver mancato – e non poco – ai suoi doveri? Le sue dimissioni da capogruppo – prima di quelle collettive del gruppo, che sono solo una foglia di fico per salvare l’immagine del Pd – sono doverose e lei non ha alibi. I cittadini e gli elettori ne sonoben consapevoli, non s’illuda. P.F.

    http://www.avaaz.org/it/petition/MONTINO_DIMETTITI/

  • Finalmente! Ma non credo che ascolteranno se resterai una voce isolata

  • Mandiamoli a casa! Se non lo facciamo siamo anche noi complici taciti dei loro sporchi giochetti. La vera crisi dell' Italia è proprio questo substrato di corruzione, ruberie e malaffare che ci portiamo dietro da anni.

  • bravo

  • Grazie.

  • Dai voce ai miei pensieri. Grazie

  • Da cittadina al di là di ogni simbolo politico, CONDIVIDO e sottoscrivo alla stragrande questo messaggio e lo estendo a tutti i partiti che sono coinvolti in scandali come questo ed anche peggio: via tutti i ladri e papponi…

  • Bravo e coraggioso. Le stesse cose che penso, ovvero"….se loro rubavano, ma gli altri dov'erano?" In mezzo a qusta puzza da "bassissimo impero" mentre tutto crolla abbiamo ancora "voci vestite di bianco" che vanno a gridare ai divorziati (Casini) di salvaguardare il matrimonio, l'aborto etc. Non di impegnarsi a salvaguardare le leggi dello stato; di non rubare; di non essere pedofili; di non invischiarsi in letamai…..no, questo no! Mi passa l'idea che, più il popolo italiano diventa povero e vuoto di ideali con più certi "poteri" adorino vedere le mani tese per un tocco di pane.

  • Concordo al 100%, diffondetelaaaaaa

  • Grazie
    Parole sante, oggi passo una buona domenica. Forse il futuro sarà più interessante

  • […] su: Cari consiglieri regionali del Partito democratico… | sostienecardulli. Vota:Share this:CondivisioneLike this:Mi piaceBe the first to like this. This entry was posted […]

  • …..ma perchè Cardulli nella regione Lazio e sempre una voce isolata?

  • […] A proposito di metterci la faccia, consiglio di leggere questa lettera. […]

  • Ho sempre votato a sinistra, ma chi come noi si sentono in piena sintonia con quello che hai scritto, che devono pensare, che devono fare eppoi per chi votare ad Aprile 2013?
    Sono nel pallone !!!!!

  • SOTTOSCRIVO TUTTO. Le deleghe non bastano, occorre vigilare, incalzare e denunciare: la democrazia ha bisogno della base

  • Lettera perfetta, approvo in pieno. La tua faccia vale 1 milione di facce da segretari in grigio. Grazie di cuore!

  • Finalmente qualcuno dal basso che gliele canta come si deve. Ma come dice il detto 'lo dico a nuora perché suocera intenda', le stesse considerazioni vanno fatto a livello nazionale e periferico. Se non si pone una QUESTIONE MORALE, questa sinistra scompare perché ormai è omologata alla destra. Comunque bravo, condivido in pieno tutto!

  • Anche se abbiamo posizioni politiche completamente opposte, condivido completamente. Con la speranza che in ogni schieramento politico si riesca a pensare solo al bene della nostra nazione. Bravo!

  • Come si fa a chiedere sacrifici a chi li fa da sempre ? E' questa la politica che l'opposizione (???) promette per il futuro ? Penso che la decenza vorrebbe che i consiglieri di opposizione (???) si dimettessero e si guardassero bene dal ricandidarsi.

  • mi sembra che il sussulto di orgoglio ci sia stato …… speriamo bene ….

    • ne deve conseguire anche un gesto concreto se no avrà lo stesso valore dell'ultimatum della Polverini che non ha prodotto alcun cambiamento sostanziale.

  • Caro Michele sono d’accrdo con te.
    Il male di quello che e succeso e cominciato da come sono state costruite le nostre cinque liste.
    Liste non discusse nelle sezioni del Pd ma nello stretto giro dell’aree di appartenenza ed all’intero
    dei propri comitati elettorali. Basta ricordare la presenza in lista delle varie segretarie dei Consiglieri presenti
    Fraterni saluti .

  • […] qui.di M. […]

  • B R A V O !!
    Sono d'accordissimo!! Vergognosi! E' già passato il tempo per i 'mea culpa' ora devono andarsene tutti i falsi e ipocriti silenziosi lasciando pulito ciò che rimane di questo partito…Forse però anche gli onesti come noi dovrebbero essere un po' più incisivi e cacciarli fuori a pedate… Ma in direzione nazionale? Si dorme?! Nessuno dice niente? Tutti pronti a pontificare appena si toccano temi 'eticamente sensibili' ma quando si tratta di stigmatizzare la complicità con questo sistema di ladri impuniti e senza vergogna, tutti ben zitti…

  • Sottoscrivo anch'io! Queste sono le domande a cui tutti gli italiani vogliono, esigono risposte! Chi sono queste persone "elette" (eletti dalle liste di partito)? Con quali criteri queste persone sono selezionate??? I risultati sono sotto gli occhi di tutti, la speranza nel futuro NO!
    La galera e' il posto per i ladri e i loro complici!!!!

  • bravissimo. sottoscrivo ogni parola.
    "L’antipolitica non è Grillo, siete voi con la vostra arroganza e la vostra presunzione."
    Ed è verissima anche la successiva considerazione sui voti persi. Non solo in Lazio, ma in tutta Italia.
    "per una volta pensate ai voti che ci fate perdere con le vostre facce impassibili. Sepolcri imbiancati di un sistema di potere che genera corruzione. Incapaci perfino di capire che tutto sta crollando".
    Il mio è già perso da qualche tempo, perché non si può votare (nella mia regione o a livello nazionale) gente impresentabile o connivente perché (solo apparentemente) è di un altro colore rispetto al colore ufficiale del marciume.
    Quello che percepisce il cittadino medio è che tra gli epigoni di Alfano e quelli di Bersani l'acquiesciente o D'Alema nulla cambia

  • Sottoscrivo tutto quanto hai scritto. Bravo!!

  • bravo bravizzimo, e il ns.segretario dorme, dorme, dorme, bzz, bzzz….

  • […] Fonte: http://www.sostienecardulli.it/wordpress/cari-consiglieri-regionali-del-pd/ […]

  • ecco questo è quello che penso anche io. sono d'accordissimo e diffonderò.
    mi chiedo se il compagno Esterino si ricorda del padre che faceva il contadino a Maccarese o del nonno che dissodava la palude quando dice quelle cose senza aggiungere"chiedo scusa e mi dimetto"?

  • […] che fine farà Cardulli. Sarà espulso dal partito come i tre NoTAV di Avigliana? O verrà “solo” sospeso come […]

  • […] Cari consiglieri regionali del Partito democratico… | sostienecardulli. […]

  • Te lo dico io dove stanno a rubare insieme a loro sono complici di tutto tanto chi paga e sempre il cittadino questi io li chiamerei avvoltoi e l'unica parola che si meritano dovremo andare a prenderli a calci nel culo per essere gentili Pdl e Pd sono la stessa cosa la stessa medaglia

  • TUTTO QUELLO CHE VIEN DETTO O SCRITTO COL SENNO DEL POI NON SERVE PROPRIO A NULLA| MA L’AVETE CAPITO O NO CHE E’ ORA DI AZZERARE TUTTI, DICO TUTTI QUELLI CHE PER UN MOTIVO O L’ALTRO ABBIANO RAPPRESENTATO PARTITI A QUALSIASI LIVELLO ELETTIVO?, QUESTI ORMAI SONO ABITUATI A FARE QUELLO CHE HANNO IMPARATO!!! I FRANCESI TAGLIARONO “QUELLE TESTE” SOLO PERCHE’ NON AVREBBERO POTUTO PIU’ PENSARE DIVERSAMENTE, CIOE’ COME LA POVERA GENTE CHE PATIVA LA ” F A M E “

  • esattamente!!! non capisco, pero' se sei veramente libero, come fai ancora a iscriverti…te lo dico rispettosamente

    • ho rinnovato la tessera, con grande sofferenza, perché credo che il Pd sia l’unico luogo dove si può ancora lavorare per cambiare questo nostro disastrato paese. Da questa vicenda escono solo macerie, adesso bisogna ricostruire. Vedremo se ne saremo capaci

  • Ma non hai protestato quando i consiglieri dei DS nella consigliatura Storace hanno istituito le tabelle e spartito posti nei concorsi.

  • http://www.ilpost.it/2012/09/24/emma-bonino-lazio-fiorito/

    Dice: anche a sinistra?
    “Senta, parliamoci chiaro. La mia fu un’autocandidatura, ricorda? Il Pd non aveva candidato nessuno. Polverini in quel momento era la candidata di Fini, e una parte della sinistra corteggiava Fini perché si decidesse a mollare Berlusconi. Renata piaceva molto a questa sinistra dei calcoli, era molto gradita ai salotti degli strateghi, del resto la sua popolarità è nata a Ballarò. Giganteggiava la sua candidatura solitaria, il Pd non faceva nomi da opporle. Strano, no? Così, il 3 di gennaio, mi sono candidata da sola”.

  • […] Cardulli, in una lettera aperta ai consiglieri regionali del PD, li accusa di essere intervenuti con colpevole ritardo nel […]

  • ……..Si, ma ho letto nel suo curriculum quanto segue: "Insomma, e la finisco qui, questo sono io: giornalista, attualmente lavoro all’ufficio stampa del Consiglio regionale Lazio dopo aver vinto un concorso, innamorato della politica e non delle poltrone. Curioso delle nuove tecnologie, battute solo da un bicchiere di vino e una bistecca alla brace. Conosco l’amministrazione pubblica, so cosa è una delibera, chiedo aiuto agli esperti di un settore. Non ho paura di decidere, ho paura dell’assenza di decisione" ecc. ecc. ecc., questo non è datato, si riferiva alla giunta Storace, Marrazzo, Polverini….? così senza intento polemico ma solo PER CAPIRE……, rileggo meglio "Lavoro all'ufficio Stampa del Consiglio della Regione Lazio…." mah!

    • Si tonina. c'è di tutto. ha vinto il concorso e non discuto ( per adesso) ma gli anni prima quando era ancora DS lavorava per il gruppo regionale ….sempre su concorso?

    • Allora, lavoro al consiglio regionale, nell’ufficio stampa istituzionale del consiglio regionale. Ufficio stampa istituzionale e non di una parte. In precedenza ho lavorato al gruppo Ds. Quello è un incarico fiduciario, con contratto a termine. Mi chiese l’allora capogruppo dei Ds, di andare a lavorare lì, dove sono stato fino al 2008. La decisione di assumermi fu presa dal gruppo Ds. Qual è il problema?

  • Che dire di piu' ha detto tutto quello che noi tutti abbiamo dentro.

  • sottoscrivo in pieno!!!

  • Perfettamente d'accordo.

  • Questa è la logica conseguenza di connivernza con 20 anni di Berlusconismo. Sinceramente ammiro chi ha scritto questa lettera, ma gli occhi li poteva aprire un po' prima….
    Interessante anche questo articolo, ed anche di questao il PD non dice nulla… Sarà un caso?
    http://affaritaliani.libero.it/roma/il-grande-bluff-di-renata-non-si-dimesso-nessuno-26092012.html

  • se si hanno le prove come nel LAZIO bisogna denunciare tutto alla magisratura, perkè se si aspettano risposte da i nostri politici!!! moriamo prima

  • sono d'accordo e sottoscivo e…..faccio girare

  • Concordo su tutto e posso consigliare ai nostri "compagni in Regione":
    per rifarvi la faccia NON pagatevi i contributi per darvi 3.500 euro al mese dopo i 55 anni, (io ne prendo 1.700 dopo 37 anni di lavoro in Telecom, con grado di responsabilità);
    NON prendete i 30.000 euro di buonuscita; accontentatevi della bella vita che vi abbiamo fatto fare per questi 2 anni e mezzo. Due cose semplici per scusarVi per aver tolto la speranza a quanti credevano potesse esserci un Partito di gente Onesta. Questo se v'è rimasta un briciolo di DIGNITA'!
    Ce n'è anche per il Partito; Bersani e compagnia non si accorgevano di nulla??
    VERGOGNA!!! Altro che grillo vi ci vuole!

Leave a comment to Maria Grazia Spadorcia

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Cerca

mese per mese

agosto: 2019
L M M G V S D
« Lug    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031